Novembre 13, 2017

Riduzione dei costi: un obiettivo per razionalizzare le risorse aziendali

image title

Scegliere la riduzione dei costi aziendali è come affrontare il problema delle risorse idriche decidendo di trattenere l’acqua raccolta, invece di affannarsi nel procurarne di nuova.

Costi e ricavi come componenti del risultato economico

Costi e ricavi sono i due fattori che compongono il risultato economico, ma spesso non ricevono la stessa attenzione in un processo di cost management.

Prima di tutto, facciamo chiarezza sui termini. Quando parliamo di ricavi, ci riferiamo al valore monetario che le aziende ottengono dai mercati di sbocco con la cessione di beni e la prestazione di servizi, attraverso i processi di vendita. Allo stesso modo, possiamo intendere i costi come il valore monetario che le aziende trasferiscono ai mercati di approvvigionamento, per procurarsi i fattori produttivi necessari ai processi di trasformazione.

I ricavi sono quindi la misura monetaria del valore creato vendendo beni e servizi, mentre i costi sono la misura monetaria del valore consumato nell’utilizzo dei fattori produttivi. Il risultato economico, calcolato come differenza tra ricavi e costi, è quindi l’incremento di valore creato dalle aziende, attuando i processi di scambio e di trasformazione tipici di ogni business.


Trattenere l’acqua raccolta

Concentrarsi sui costi di produzione permette di ragionare sul valore che le aziende consumano nei processi produttivi e cedono ai fornitori operanti nei mercati di approvvigionamento. 

La riduzione dei costi aziendali comporta un minor consumo di valore nell’impiego dei fattori produttivi e limita il trasferimento di ricchezza a terzi, nel momento in cui si acquisiscono e si utilizzano i fattori della produzione. 

La riduzione dei costi risulta quindi fondamentale, perché permette di trattenere in azienda una ricchezza creata e già disponibile, un valore che è presente e che proviene da processi di scambio conclusi in precedenza con i mercati.


Preservare l’acqua o cercare nuove fonti?

Considerare la riduzione dei costi aziendali come una strada per preservare il valore già raccolto pone il tema in una luce nuova. È una prospettiva che porta a prestare maggiore attenzione a ciò che si è già realizzato e non solo a cercare un modo per creare nuova ricchezza attraverso i ricavi.

I modelli di cost management prevalenti, almeno nella cultura occidentale, tendono invece a privilegiare la massimizzazione dei ricavi piuttosto che la minimizzazione dei costi.

Proprio per questo, il successo delle aziende viene spesso misurato attraverso il reddito, che è appunto la differenza tra la ricchezza creata (i ricavi) e la ricchezza consumata (i costi). Secondo questa prospettiva, risparmiare e razionalizzare significa ottimizzare l’impiego di risorse già presenti in azienda che, se male utilizzate, sono perse o sprecate.


di Massimo Aielli, Direttore Scientifico e Responsabile Grandi Clienti


Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk